Record for Lopez in the swin: 3,8 km in 55’11”

result decaironman italy 2013, decaironman, triple deca ironman,tripledecaironman olympic distanceI know, I know, it’s unbelivible. In the 27th day of Ironman it’s possible bit a record and swim for 3,8 km in 55’11”. Josè Manuel Lopez has done, this morning. May be thanks to the presence of his daughter, and the other friend, but anyway, he successful!

Lo so, lo so, sembra impossibile. Nel 27 giorno di Ironman non si può riuscire a battere il record nel nuoto, nuotando i 3,8 km in 55 minuti, eppure Jose Manuel ce l’ha fatta oggi. Sarà per la presenza della figlia, arrivata stanotte per stare al suo fianco, e degli altri amici, ma in ogni caso c’è riuscito.

So, while Lopez won his umpteenth swimming session, the others fight with the cold and also with the slings that are inventing these days and that, if one side can keep them warm, on the other hampers their movements.
For example, Steve Harvey this morning, started more slowly than other athletes in his lane, and result decaironman italy 2013, decaironman, triple deca ironman,tripledecaironman olympic distancehe removed the neoprene gloves after only two laps and preferred to swim without. Only once out of the water, however, we became aware of the reason of his slowness. His dad Mike had sealed with duct tape ankles and feet, with socks, neoprene ever, but probably the water is able to penetrate the suit and has swollen legs, increasing the weight that English is brought back for a full 76 laps.

Almost everyone left the pool shivering, but now they are riding with bike, in search of warmth, maybe caused by stress (?).

Many ‘debaclethis morning for the Decaironman. They gave forfeit fact, Sharka Kolbova he still finished six consecutive Ironamn last night and the same goes for Johnny Munk and with an inflammation of the Achilles tendon has preferred not to go for fear of worsening the situation, already precarious.

result decaironman italy 2013, decaironman, triple deca ironman,tripledecaironman olympic distanceThierry Delhaye this morning packed up ready to return to France. He’s disappointed, but serene “It’s useless to continue if you do not have the strength to do it – said the French champion – you have to know how to recognize your own limits. Had we been on the eighth day I made ​​an effort to continue and get to the bottom but five days were too many. I have already done and finished Decaironman in the past and I know what it mean. If the body does not react in the right way will destroy. I, before leaving from France, had promised my family that I competed but staying always attentive to my health, without exaggeration that could have negative consequences and I intend to keep my promise.

Versione italiana

Così mentre Lopez vince la sua ennesima sessione di nuoto gli altri combattono con il freddo ed anche con le imbragature che si stanno inventando in questi giorni e che se da un lato riescono a tenerli al caldo, dall’altro gli impediscono i movimenti. Per esempio Steve Harvey stamattina, partito più lentamente rispetto agli altri atleti nella sua corsia, si è tolto i guanti in neoprene dopo due sole vasche e ha preferito nuotare senza. Solo una volta uscito dall’acqua però ci si è resi conto del perchè della sua lentezza. Suo papà Mike gli aveva chiuso ermeticamente con il nastro americano caviglie e piedi, con i calzini, sempre in neoprene, ma probabilmente l’acqua è riuscita a penetrare nella muta e gli ha gonfiato le gambe, aumentando il peso che l’inglese si è portato dietro per ben 76 vasche.

Quasi tutti sono usciti dalla piscina tremando dal freddo, ma ora sono in sella alla bici, alla ricerca del calore, provocato magari dallo sforzo.

Tante debacle intanto stamattina per il Decaironman. Hanno dato forfeit infatti, Sharka Kolbova che ha comunque chiuso i sei Ironamn consecutivi ieri sera e lo stesso dicasi per Johnny Munk che con una infiammazione  al tendine d’Achille ha preferito non proseguire per paura di peggiorare la situazione, già precaria. Thierry Delhaye intanto stamattina ha fatto i bagagli pronto a rientrare in Francia. E’ deluso, ma sereno “E’ inutile continuare se non si ha la forza di farlo – ha detto il campione francese – bisogna sapere riconoscere i propri limiti. Se fossimo stati all’ottavo giorno avrei fatto uno sforzo per continuare ed arrivare in fondo, ma 5 giorni erano troppi. Io ho già fatto e finito il Decaironman in passato e so che cosa vuole dire. Se il corpo non reagisce nel modo giusto ti distruggi. Io, prima di partire avevo promesso alla mia famiglia che avrei gareggiato stando però sempre attento alla mia salute, senza esagerazioni che potessero avere conseguenze negative e intendo mantenerle”.

Record for Lopez in the swin: 3,8 km in 55’11”ultima modifica: 2013-10-04T10:47:54+00:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo