8 and 6…are the survivors of Triple and Deca

result decaironman italy 2013,tripledecaironman,tripledecaironman olympic distanceEight are the athletes who for twenty-nine days are facing the Tripledecaironman compared with 6 still fighting for the Decaironman. Taking stock are many more withdrawn, taking into account the day of the match, in Decaironman than in the more difficult, but not anymore impossible, thirty days Ironman. Tonight the goal of this penultimate day will come 14 great athletes.

Otto sono gli atleti che da ventinove giorni stanno affrontando il Tripledecaironman contro i 6 ancora in lotta per il Decaironman. Facendo un bilancio sono molti di più i ritirati, tenendo conto dei giorni di gara, nel Decaironman che non nel più difficile, ma ora non più impossibile, trenta giorni di Ironman. Stasera al traguardo di questo penultimo giorno arriveranno 14 atleti grandiosi.

At the finish line of this evening they have already arrived six, andm, really, this has been a difficult day. The rain fall strong, very strong indeed, for a good part of the day, so much so that result decaironman italy 2013,tripledecaironman,tripledecaironman olympic distancetoday, for the first time since the beginning of this world record, on September 8, the athletes had to compete in the marathon excluding the stretch of grass from the path. Only ground hard, tiring for the legs already stretched thin. A ride along the half of what they have faced in recent days, and the repetitiveness of the track has put a strain more than anyone.

Even the strong “Robokop” with a swollen ankle, has dropped a bit the pace today content to get to the finish line in third position, behind Lopez and Szonyi. The timing of the two Hungarian 12h.15’40″for Ferencresult decaironman italy 2013,tripledecaironman,tripledecaironman olympic distance Szonyi and 12h.50’42for Jozsef Rokob. A few minutes has passed the finish line also Greger Sundin in 14h.12.35″.

Athletes Decaironman already satisfied with their performance are two, Roberto Setnik which we have already spoken, and Beat Knechtle that with a 12h.49’29remains firmly at the top of the standing of Decaironman Italy 2013.

Versione Italiana

Al traguardo di questa sera ne sono già arrivati sei e davvero questa è stata una giornata difficile. La pioggia è caduta forte, anzi fortissimo, per una buona parte della giornata, tanto è vero che oggi per la prima volta dall’inizio di questo record del mondo, l’8 settembre, gli atleti hanno dovuto disputare la corsa a piedi escludendo il tratto erboso dal tracciato. Solo suolo duro, faticoso per le gambe già molto provate. Un giro lungo la metà di quello che hanno affrontato nei giorni scorsi, e per questo la ripetitività del tracciato ha messo a dura prova più di qualcuno. Anche l’inossidabile “Robokop”, con una caviglia gonfia, ha calato un po’ il ritmo oggi accontentandosi di arrivare terzo al traguardo, alle spalle di Lopez e Szonyi. I tempi dei due ungheresi sono 12h.15’40” per Ferenc Szonyi e 12h.50’42” per Jozsef Rokob. Da pochi minuti è transitato sul traguardo anche Greger Sundin in 14h.12′.35″.

Gli atleti del Decaironman già soddisfatti della loro prestazione sono due, Roberto Setnik di cui abbiamo già parlato, e Beat Knechtle che con un 12h.49’29” resta ben saldo in testa alla classifica del Decaironman Italy 2013.

8 and 6…are the survivors of Triple and Decaultima modifica: 2013-10-06T22:30:00+00:00da elicara
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “8 and 6…are the survivors of Triple and Deca

  1. Sono davvero contento, entusiasta, di vedere che si raggiunge l’ultimo giorno di questa prova per pazzi meravigliosi e che otto di loro stanno per farlo.Otto persone che ho conosciuto e ora ammiro fino la riverenza. Ammetto che ho dubitato che molti atleti potrebbero ottenere questo incredibile trionfo nei giorni che ho trascorso presso La Quiete e desidero chiedere escussi per questo dubbio.Molto sarebbe in grado di essere lì con voi, per applaudire ed incoraggiare agli atlete nelle ultime chilometri della lotta ed il sforzo. Condividi con loro cercando di renderli più sopportabile, meno difficile. Non è stato in grado di essere e quindi mando mio ammirato ed eccitato abbraccio per gli atleti ed anche per tutto il team che è stato in grado di trasportare fino alla fine di questa splendida follia, il mio cuore e il mio pensiero saranno domani a La Quiete, con tutti di voi. ¡Siete meravigliosi!

I commenti sono chiusi.